Nuove dipendenze: solitudine o moltitudine?

Autore: Mafalda Garzone

Nuove dipendenze: solitudine o moltitudine? E’ nel mare di internet che siamo destinati a naufragare! 

La psicologia clinica ha nutrito l’esigenza di classificare in termini patologici l’iperùso di internet che sottende spesso altre dipendenze, come quella dal sesso, dal gioco d’azzardo o dai social network, introducendo tra le categorie di disturbo legate all’abuso, le dipendenze comportamentali. 

Le new addictions comprendono tutte le forme di dipendenza ove non sia previsto l’utilizzo di alcuna sostanza tossica. Il termine addiction deriva dal latino addictus, emissione di una condotta attraverso la quale l’individuo viene reso schiavo. In riferimento alle nuove dipendenze questa “schiavitù” rappresenta l’unico modo possibile per affrontare e curare la propria sofferenza psichica e per evitare un contatto, talvolta pericoloso, con i propri stati emotivi interiori.


Categorie correlate

Per ricevere future informazioni circa gli eventi promossi dall’autore