Progettare il progetto

08/10/2017 dalle 09:00 alle 18:30

Progettare il progetto Il progetto non è una elencazione di fasi esecutive, ma un'azione dimensionalmente aperta a nuove opportunità. (M.B.)
 
L’etimologia della parola progetto [dal lat. tardo proiectare «gettare avanti»] implica un’idea di futuro che si costruisce sin da oggi, che rimanda ad un’azione si generativa, ma soprattutto creativa. Non solo seme gettato per innescare la Vita, ma utero che la sappia accogliere e portare verso una dimensione autonoma. Di fatto un’azione (il progetto scritto) che sia espressione almeno di una parte del Progetto di vita già appartenente al singolo o al gruppo estensore del progetto scritto.
Dovrebbero avere questa caratteristica i progetti, in particolare quelli che si muovono in ambito sociale e destinati ad un miglioramento della qualità di vita delle persone.
Spesso ci si impatta con progetti coniati in risposta ad un bando o ad un possibile finanziamento che altro non sono che una magra elencazione di azioni, rivolte ad un ristretto e specifico target, che durano lo spazio del finanziamento stesso e sono prive di una prospettiva di vita propria.
Il seminario vuole essere una opportunità per verificare che è possibile percorrere altre strade che, seppure impegnative, possono rendere i propri progetti strumenti di reale cambiamento sociale e spazio in cui esprimere la propria creatività.
E, perché no? Essere anche fonte di reddito!
 
Perché iscriversi?
Perché il seminario sarà luogo non solo di puntuali osservazioni e notizie operative, ma soprattutto vuole indurre una riflessione sulle motivazioni profonde della nostra proposta o adesione al progetto.
Di fatto, sono queste le motivazioni che determinano, soprattutto nei gruppi di lavoro, il precoce abbandono ed un permanente stato di frustrazione che neanche successi economici possono lenire.
Il seminario, alla cui partecipazione sono ammessi professionisti di eterogenea formazione, permetterà anche un confronto che, per le rispettive diverse competenze ed esperienze, può costituire una preziosa integrazione e possibile occasione di incontro per un lavoro comune.
 
Destinatari: psicologi, counselor, coach, grafologi, pedagogisti e mediatori familiari. Particolarmente utile a gruppi di lavoro e staff di associazioni.
 
TEMI TRATTATI
- Considerazioni generali (Analisi delle risorse economiche e temporali disponibili)
Metodologia di base (Influenza reciproca delle fasi progettuali)
- Soggetto proponente e soggetto committente (Definizione e caratteristiche)
- Soggetti proponenti con interventi differenziati (La gestione della rete dei partner)
- Finalità (Le motivazioni che spingono verso la realizzazione del progetto)
- Contesto di riferimento (Modalità conoscitive della tematica che sottende al progetto)
- Obiettivi (La concretizzazione reale delle finalità)
- Destinatari primari (I soggetti direttamente interessati dal progetto)
- Destinatari secondari (I soggetti presenti nello spazio correlato)
- Marketing primario (I processi informativi a favore dei destinatari primari)
- Marketing periferico (La pubblicizzazione del progetto nel contesto sociale prescelto)
- Valutazioni economiche (Analisi dei costi, delle previste entrate e dei possibili finanziamenti)
- Verifica in tempo reale (Monitoraggio e valutazione step by step delle azioni intraprese)
- Introduzione dei correttivi (Azioni integranti ed azioni suppletive)
Valutazione finale (Rispondenza dei risultati agli obiettivi prefissati)
Futuro del progetto realizzato (Ipotesi di azioni progettuali conseguenti e/o correlate)
- Supervisione (Azione supportiva a carattere non invasivo)
- Strumenti (Diagramma di Gantt, flow chart, software di condivisione)
- Esempi di progetti già attivati o in fase di attivazione. (Analisi delle potenzialità e delle criticità)
 
Nota: il giorno precedente, nella stessa sede, si svolge il seminario “Costruire la professione” che costituisce un’interessante premessa alla presente proposta. (VEDI)
 
Metodologia e supporti didattici: analisi e proposte di casi reali e delle soluzioni e strategie ad essi riferite. Sarà fornito materiale da utilizzare nella pratica professionale.

Numero totale di ore di formazione: 8

Numero di partecipanti: il corso si svolgerà con un numero minimo di 8 partecipanti 

Attestato di partecipazione: verrà rilasciato l'attestato di partecipazione

Organizzato da: Associazione toAsk
 
Docente: dr. Maurizio Bottino (psicologo, formatore e supervisore di gruppi di lavoro).
                 Ideatore dei portali www.psyeventi.itwww.puntocounseling.itwww.puntografologia.it

Sede: vedi recapiti in calce

Costo: 80 € (comprensivo di quota associativa, materiale seminariale e coffee break) - Per gli studenti universitari e delle scuole di formazione: 60 €.  Per coloro che si iscrivono anche al seminario Costruire la professione il costo, per entrambi i seminari, è di 130 €.

ISCRIZIONE tramite bonifico bancario a: Associazione Culturale To Ask IBAN: IT66 G056 9603 2160 0000 5447 X52 (Banca Popolare di Sondrio - Filiale: 161 ROMA - AG. 16)
A seconda se si desidera partecipare a questo o ad entrambi i seminari si prega usare la seguente:
- Causale 1: Progetto  - Cognome e Nome – Recapito telefonico e mail [Importo da pagare: 80€]
- Causale 2: Professione + Progetto - Cognome e Nome – Recapito telefonico e mail [Importo da pagare: 130€)

Nota: in caso di mancato svolgimento, gli importi versati saranno riaccreditati alcuni giorni prima della prevista data di svolgimento.

ALTRE INFO: 338.13.934.23
 

ORGANIZZAZIONE DELL'EVENTO - INFO - PRENOTAZIONI

Sede di svolgimento

  • - Via Montecassiano, 90 - 00156 Roma
    06.868.97.790 338.13.934.23 06.823.191

Per ricevere future informazioni circa gli eventi promossi dall’autore

Categorie correlate