Una soggettività disciplinata: il lavoro interiore del terapeuta in seduta

20/10/2018 dalle 09:00 alle 13:00

Una soggettività disciplinata: il lavoro interiore del terapeuta in seduta Il transfert consiste essenzialmente in un potente investimento affettivo sulla figura del terapeuta, che implica al tempo stesso speranza e terrore, movimento propulsivo e movimento repressivo.

La coazione a ripetere spinge al ritorno nel transfert a modalità di rapporto originarie e antiche, mentre la speranza e la curiosità spingono verso l’attivazione nel transfert di modalità inedite di rapporto.

Conduce: Antonello Correale
 

Sede di svolgimento

  • Centro Congressi Cavour - Cavour, 50/a - 00185 Roma

Per ricevere future informazioni circa gli eventi promossi dall’autore

Categorie correlate