L’equipe e la gestione delle emozioni nell’ambito delle cure palliative

29/03/2018 dalle 14:30 al 13/12/2018 alle 17:45

L’equipe e la gestione delle emozioni nell’ambito delle cure palliative CREDITI ECM: 31

Professioni contemplate:
Psicologo, Medico Chirurgo, Infermiere, Tecnico Sanitario Radiologia Medica, Fisioterapista, Tecnico di Laboratorio, Infermiere Pediatrico, Ostetrico/a.

L’operatore che svolge la sua attività nell’ambito delle cure palliative si confronta, giornalmente, con una umanità sofferente che, davanti alla situazione esistenziale che vive, agisce con modalità disparate, il più delle volte disfunzionali. Se è vero che tali reazioni affondano le loro radici nella storia del malato e della cerchia primaria (amici e parenti) è pur vero che coloro che interagiscono con questo microsistema si trovano a dover affrontare una serie di emozioni e comportamenti che hanno un grosso potere pervasivo nella sfera personale, a volte intima, dell’operatore stesso.

Questo perché il teatro in cui avviene la relazione operatore-paziente altera il possibile rapporto umano in quanto sovrastato dalla consapevolezza, più o meno presente, dell’evento ferale: le emozioni, parte integrante di ogni relazione, subiscono una deflessione non sempre individuata e/o controllata dall’operatore.

Questa formazione intende fornire ai partecipanti una conoscenza sia teorica delle emozioni (troppo spesso scambiate erroneamente con le sensazioni, le premonizioni, le azioni,…), ma soprattutto offrire la possibilità di un contatto diretto attraverso l’uso costante di role-play e simulate.

Nello specifico il programma prevede una parte teorica inerente ad alcune teorie generali sulle emozioni che prelude ad una descrizione puntuale del contesto specifico abitato dai partecipanti con una disamina circa il tipo di patologia ed insieme delle emozioni correlate, ed anche in relazione allo spazio, reale e/o metaforico, in cui avviene il processo che condurrà il paziente alla morte.

A seguito di quanto sopra, che disegna una sorta di contenitore epistemologico in cui avvengono le azioni “emozioni”, si andrà a descrivere singolarmente ogni emozione tipica di quel contesto nell’insieme della relazione operatore-paziente.
L’uso di opportuni video, la modalità interattiva del docente, le simulate, il role play e la condivisione gruppale contribuiscono ad una assunzione esperienziale dei contenuti programmati.
 
Obiettivi generali:
  • fornire una conoscenza teorica delle emozioni con lo scopo di fornire una capacità discriminativa utile nella relazione con il paziente;
  • far emergere la modalità disfunzionali con cui i partecipanti vivono tali emozioni e contribuire ad una modifica di tale percepito a sicuro vantaggio dell’azione professionale;
  • aumentare la conoscenza di sé al fine dell’evitamento di fenomeni di burnout;
  • contribuire ad una maggiore conoscenza personale fra gli operatori, che agiscono all’interno della stessa struttura, al fine di costruire una rete di supporto e scambio interpersonale;
  • aumentare la qualità di vita personale dell’operatore come logica conseguenza di ogni processo acquisitivo di conoscenza e consapevolezza di sé.
 
Metodologia
Lezione frontale integrata da metodologie attive quali: interazioni macro e microgruppali, simulate, role play, presentazione con videoproiettore, proiezione di video, uso di numerosi esempi tratti da esperienze professionali reali.

N. ore di formazione: 24 (per n. 31 ECM)

Costo dell'intero ECM: 330,00 € + IVA

E' possible la partecipazione ai singoli seminari senza l'attribuzione dei crediti ECM al costo di 40,00 € + IVA.

Docente: dr. Maurizio Bottino

INFO ED ISCRIZIONI: vedi i recapiti in calce
 

File allegati

Sede di svolgimento

  • Casa di Cura San Luca - Via Teano, 8 - 00177 Roma
    349.71.619.73

Per ricevere future informazioni circa gli eventi promossi dall’autore

Categorie correlate