Trauma, attaccamento e sessualità

Autore: Michele Giannantonio

Trauma, attaccamento e sessualità. Psicoterapia integrata-corporea e bodywork per le ferite invisibili. Mimesis. (2013). Muovendosi primariamente nell’ambito dei disturbi post-traumatici complessi e sessuali femminili, questo volume intende offrire al lettore nuove chiavi interpretative e di intervento clinico che possano facilmente integrarsi con altri modelli di riconosciuta efficacia (innanzitutto EMDR, Psicoterapia Ipnotica, Psicoterapia Sensomotoria, Gestalt, approcci sessuologici classici, Somatic Experiencing, Integrazione Strutturale, Bioenergetica, approcci somatici alla psicoterapia).

Dimensioni poco frequentate dalla maggior parte degli approcci, come lo schema e i confini corporei, la gestione delle distanze e del contatto fisico, il rapporto con il piacere in senso lato ma anche con l’accudimento, verranno affrontati da un punto di vista in parte innovativo, anche - ma non necessariamente - attraverso metodiche che prevedono l’uso consapevole, strategico e responsabile del contatto fisico, probabilmente uno dei temi più controversi dell’intera psicoterapia.

Verrà dunque illustrato un approccio denominato “Contatto Integrativo”, consistente nell’inserimento di approcci di origine psicotraumatologica, di psicoterapia corporea e di tecniche di bodywork all’interno di un modello integrato-corporeo di psicoterapia, calibrato innanzitutto sulla rielaborazione di esperienze traumatiche e negative, l’abuso sessuale, i disturbi connessi a storie di attaccamento anche gravemente deficitarie e l’intervento sessuologico.
 

Categorie correlate