03/11/2013

Psicologia della Religione: intrappolata tra pregiudizi e false credenze

Psicologia della Religione: intrappolata tra pregiudizi e false credenze Contrariamente a quanto avviene in territorio nordeuropeo e americano, la Psicologia della Religione fatica a rivendicare i suoi spazi e la sua dignità nel mondo accademico italiano. Che i motivi siano da attribuirsi a storiche diatribe filosofiche sulla legittimità scientifica di alcune discipline teologiche come scienze?..o piuttosto le resistenze sono dovute a confuse credenze sull'atteggiamento di scherno che il mondo della psicologia avrebbe nei confronti della teologia? Per rimettere in luce La Psicologia della Religione, è stata indetta una giornata di studio presso l'Università Cattolica Di Milano - lunedì, 14 ottobre - condotta dal Prof. Mario Aletti, psicoanalista e docente nell' Università Cattolica. Obiettivo dell'evento è quello di presentare contenuti, metodologia della disciplina e illustrare gli ambiti di studio e ricerca. Consigliamo la lettura completa dell'articolo di Fabrizio Mastrofini che include l'intervista con il Prof. Mario Aletti.   Per la lettura dell'articolo: http://vaticaninsider.lastampa.it/inchieste-ed-interviste/dettaglio-articolo/articolo/psicoloia-religione-28560/

Per ricevere future informazioni circa gli eventi promossi dall’autore